ARTICOLI DEGLI ULTIMI 3 GIORNI
TUTTI GLI ARTICOLI DI OGGI
METEO.IT
BORSA ITALIANA
IL SANTO DEL GIORNO
mercoledì 21 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina

 

Dettaglio News
25/03/2017 - Valsesia e Valsessera - Sport
CHIERI Vs BORGOSESIA 0 a due – Il Borgosesia impartisce lezioni di calcio al Chieri
CHIERI Vs BORGOSESIA 0 a due – Il Borgosesia impartisce lezioni di calcio al Chieri

Chieri 0

 

Borgosesia 2

 

Marcatori: 30' pt Perez, 15' st Zamparo.

 

Chieri (3-4-1-2): Benini; Novello (1' st Venturello), Cacciatore, Benedetto; Campagna (10' st Villa), D'Iglio, Tettamanti, Benassi; Poesio; Anastasia (29' st Pasciuti), Messias. A disp.: Cella, Gueye, Fabbro, Simone, Pasquero, Lovin. All. Manzo.

 

Borgosesia (4-3-3): Libertazzi, Nava, Gusu, Bruzzone, Pavan; Perez  (26' st Boateng), Di Lernia, Canessa (18' st Clausi); Mauceri (1' st Tomaselli), Zamparo, Vita. A disp.: Fiorio, Erba, Virga, Masella, Augliera, Loria. All. Dionisi.

 

Note: cielo variabile. Terreno in discrete condizioni. Spettatori: 200 circa. Angoli: 6-2. Recupero: 2' pt - 4' st. Ammonizioni: 3' pt Tettamanti, 6' pt Canessa, 33' pt Cacciatore, 9' st Messias, 30' st D'Iglio, 40' st Zamparo.

 

Arbitro: sig. Belfiore di Parma. Guardalinee: sig. Passioni di Monza e sig. Spano di Empoli. 

 

Un ottimo Borgosesia impartisce una lezione di calcio al Chieri. Il primo tempo è una partita a scacchi che stenta a decollare, le squadre si studiano per mezz'ora poi sono i granata a passare in vantaggio con Perez. Nella ripresa ci si aspetta la reazione dei torinesi ma questa non arriva ed anzi sono i valsesiani a raddoppiare con Zamparo. Sul doppio vantaggio il match di fatto finisce, gli ospiti giocano come il gatto con il topo e non corrono pericoli. Il Borgosesia si aggiudica così 3 punti importanti in chiave play off e che per una notte almeno, proiettano i granata a meno 4 dalla capolista Cuneo. I ragazzi allenati da Dionisi, dimostrano di essere cresciuti e di saper non solo fare belle prestazioni ma anche di saper gestire la partita. 

 

La gara:

 

Nei primi 30 minuti di gioco succede poco e la manovra si sviluppa per lo più a centrocampo. Il Chieri si fa notare con due tiri deviati che non impensieriscono Libertazzi, il Borgosesia risponde con un colpo di testa messo a lato da Vita. Alla mezz'ora la gara si sblocca; Nava ci prova al volo, la sfera rimpalla su Pavan e finisce a Perez che a tu per tu con Benini, sigla il vantaggio valsesiano. Quattro giri di lancette e Di Lernia si incarica della battuta di una punizione da circa 25 metri, la conclusione è centrale. Al rientro in campo dall'intervallo, Manzo schiera i suoi con il 4-3-1-2. Per i torinesi le cose non cambiano di molto, infatti il primo velleitario pericolo lo creano al 7' con un colpo di testa ampiamente a lato di Poesio. Sull'altro fronte, Gusu va a rete di testa (13') ma il gol viene annullato per una dubbia posizione di fuorigioco. Il raddoppio valsesiano non tarda ad arrivare, al 15' Tomaselli ruba palla a centrocampo e lancia nello spazio Zamparo che entra in area e insacca. Al 20' Tomaselli ricerca Zamparo che raccoglie palla ma alza troppo la mira. Nel finale, Di Lernia ruba palla nella propria metà campo, gestisce il contropiede scambiando e ricevendo di ritorno palla da Vita e va al tiro mandando di poco a lato. Con la forza della disperazione il Chieri prova a riaprire il match ma la punizione di Cacciatore e la conclusione di Messias terminano di poco alta. 

 

Gli spogliatoi

È un Vincenzo Manzo scuro in volto quello che si presenta in sala stampa al termine della partita. Il tecnico torinese deve commentare l'ennesimo passo falso casalingo e dichiara: "Siamo partiti bene, poi dopo il gol abbiamo fatto tutto quello che non va fatto: innervosirsi, contestare. L'arbitro può anche sbagliare ma non siamo stati tutta la partita a parlare e non abbiamo concluso nulla. Non sappiamo gestire la tensione di gare come questa, c'è stato un Chieri nervoso, pasticcione e con poco qualità nelle giocate. La Coppa Italia non centra nulla, oggi era una gara troppo importante per il campionato. Così non possiamo andare da nessuna parte. Rispetto a noi, squadre come il Darfo Boario e il Borgosesia hanno una freschezza diversa e una libertà di testa maggiore e giocano più tranquille. I giocatori non hanno nessun problema, lavorano bene e la Società ci sta vicina. A questo punto del campionato però il peso delle partite è maggiore ed è normale che si lavori con più stress, visto i molti punti lasciati per strada. La prestazione della squadra oggi non è stata all'altezza, non do solo la colpa ai giocatori ma a me in primis. Se fossi il presidente, caccerei l'allenatore per primo e poi i giocatori”.

 

E’ ampiamente soddisfatto l’allenatore borgosesiano, Alessio Dionisi che commenta: “E’ stata una vittoria bella e meritata, ottenuta contro una grande squadra. Oggi i ragazzi hanno messo in campo tutto quello che è necessario per ottenere un risultato simile. Non dobbiamo commettere l’errore di accontentarci e di soffermarci a pensare troppo a questa gara. Non abbiamo nulla da perdere spero che la squadra lo capisca. Adesso mancano poche partite e dobbiamo fare il nostro meglio per ottenere il maggior numero di punti possibile. La nostra filosofia è quella di giocare sempre a calcio, per questo anche sul due a zero ho mantenuto lo schieramento con le 3 punte e i ragazzi sono stati bravi. Adesso il pensiero deve andare già al prossimo incontro”.

 

Il bomber granata, Luca Zamparo arrivato a quota 17 nella classifica marcatori dichiara: “Ora abbiamo trovato una continuità di risultati e dobbiamo continuare così. L’attenzione ora deve andare ai prossimi incontri che dobbiamo affrontare come fatto nella partita di oggi. I miei gol? E’ merito della squadra e del mister. Dionisi mi ha sempre dato fiducia anche nelle difficoltà, i compagni mi hanno messo nelle migliori condizioni per poter segnare. Ad inizio stagione speravo di poter realizzare molti gol e di vedere il Borgosesia in alto in classifica, sono contento che questo sogno per il  momento è realtà”.

 

 

BiellaOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it
AGENDA - TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI IL SANTO DEL GIORNO BORSA ITALIANA METEO