ARTICOLI DEGLI ULTIMI 3 GIORNI
TUTTI GLI ARTICOLI DI OGGI
METEO.IT
BORSA ITALIANA
IL SANTO DEL GIORNO
14 November 2018 | Vai alla Prima Pagina
Dettaglio News
26/02/2016 - Cigliano e Borgo d'Ale - Cronaca
CONSOLATA, SERENI ORIZZONTI LICENZIA IL DIRETTORE ALBERTO BRONZOLO - E' lo stesso infermiere Bronzolo già condannato per circonvenzione di incapace? - L'azienda udinese per ora tace
CONSOLATA, SERENI ORIZZONTI LICENZIA IL DIRETTORE ALBERTO BRONZOLO - E' lo stesso infermiere Bronzolo già condannato per circonvenzione di incapace? - L'azienda udinese per ora tace
Da sinistra a destra e - se possibile - dall'alto in basso: donis, bronzolo,

Chiede che gli sia mandata una mail con i quesiti scritti, per poi rispondere – eventualmente - con calma alle domande che il cronista intende rivolgere.

Rispettiamo la sua volontà e così inviamo a Valentino Bortolussi, l’ Amministratore Delegato di Sereni Orizzonti, l’Azienda di Udine che ha le gestione di varie strutture assistenziali alcune delle quali in provincia di Vercelli, la richiesta di un chiarimento.

Sappiamo infatti – lo ha dichiarato lo stesso Bortolussi ad altri giornali –

(ecco come ne ha raccolto le parole Il Messaggero Veneto:


http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2016/02/23/news/sereni-orizzonti-licenzia-i-dipendenti-e-il-direttore-1.13008043 )


che la società ha licenziato tutti coloro che sono stati destinatari di provvedimenti restrittivi della libertà personale in ordine alle vicende della Casa di Riposo “La Consolata di Borgo d’Ale”.

Ed ha licenziato anche il Direttore della struttura, Alberto Bronzolo.

Perché – riferisce sempre il Messaggero Veneto – non avrebbe vigilato adeguatamente.

 

 Alberto Bronzolo ex direttore della Consolata (dal suo profilo Fb)

 

Dunque un primo giudizio sul direttore l’azienda lo emette già, sia pure ovviamente solo sul piano disciplinare.

Ma le domande a proposito di Bronzolo non finiscono qui.

Perché in rete rimbalzano in questi giorni riferimenti inquietanti.

Ad esempio, la notizia che un Alberto Bronzolo – di Ivrea come il direttore defenestrato – è stato condannato, a fine 2015, dal Tribunale eporediese, alla pena di due anni e tre mesi di reclusione per circonvenzione di incapace.

Ecco come ne parla il Collega Michele Tetro de “La Sentinella del Canavese”:

***

“BORGOMASINO. Nell’aula del tribunale di Ivrea, davanti al giudice Ludovico Morello, si è concluso mercoledì, con una condanna a due anni e tre mesi di reclusione (27 mesi in totale, un mese in più di quanto chiesto dal pm), mille euro di multa e restituzione di beni confiscati, il processo a carico di Alberto Bronzolo, 54 anni, di Ivrea, ex dipendente di una casa di riposo di Borgomasino, alla sbarra degli imputati con l’accusa di circonvenzione di incapaci. Assolte invece per non aver commesso il fatto altre tre persone a lui collegate, Antonietta Crepaldi, 49 anni, infermiera di Borgomasino, la peruviana Maritza Castillo Guille, 41 anni, di Azeglio (per la quale per altro il pm aveva chiesto l’assoluzione), e il medico di Strambino Giorgio Petitti, 53 anni. Il caso, sviluppatosi tra il 2009 e il 2011, ha visto come vittime del raggiro orchestrato da Bronzolo (difeso dall’avvocato Ferdinando Ferrero) due anziane donne, madre e figlia (all’epoca rispettivamente di 93 e 66 anni), ospiti della struttura per gravi problemi di salute, la cui fiducia sarebbe stata carpita dall’allora infermiere che le accudiva, con lo scopo di appropriarsi di un patrimonio stimato di circa 300mila euro, i risparmi di due vite, tra lasciti testamentari, procure generali, intestazioni di conti correnti e impegno per l’acquisto di un immobile del valore di 180mila euro, da effettuarsi col denaro proveniente dall’affitto di terreni di cui era proprietaria la più anziana delle due donne. Secondo l’accusa, a favorire le manovre dell’imputato sarebbe stata la documentazione fornita dal dottor Petitti (accusato di falso ideologico nell’emissione di certificati), che avrebbe prodotto attestati testimonianti il fatto che le due degenti fossero in realtà in grado di intendere e volere, contrariamente a quanto sostenuto dalla Procura, e sulla base dei quali sarebbe stato possibile farsi intestare proprietà e lasciti, potendo così mettere mano sull’ingente patrimonio. A fare crollare però questo piano è stata una confidenza fatta dalla signora più anziana a due altre infermiere del nosocomio, che ha rivelato loro qualcosa sulle strane e poco chiare operazioni finanziarie che l’ex dipendente l’aveva portata a compiere, soprattutto in merito all’apertura di un nuovo conto titoli con delega ad operare intestata proprio a Bronzolo, inducendo così l’intervento della direzione e la successiva denuncia dei fatti che ha portato alla formulazione dell'accusa a carico dell'ex infermiere.

Michele Tetro”.


***


La domanda che in molti si pongono in questi giorni è: si tratta dello stesso Bronzolo?

Non c’è verso di avere risposta da Sereni Orizzonti.

 

Ieri un simpatico personaggio che asseriva di parlare a nome della società è stato vago, ricordando come nel nostro Ordinamento viga la presunzione di innocenza fino a pronuncia di condanna definitiva.

Un utile ripasso, che tuttavia non ha dissipato i nostri dubbi.

Come e quando Bronzolo (quello licenziato, forse solo omonimo di quell’altro) è arrivato a Sereni Orizzonti?

Oggi il Capo Area locale, il borgovercellese Joseph Donis non risponde: non è in struttura ci dicono. Oberato com’è, c’è da credere alla distinta signorina che risponde, da Borgo d’Ale, al telefono.

Sul suo profilo Fb il geometra informa che si occupa di Anziani, Disabili e Angeli in genere. Eloquente.


https://www.facebook.com/joseph.donis/photos?source_ref=pb_friends_tl


Manco a parlarne di sentire il Capo, l’illustre Massimo Blasoni, che con Giorgio Zucchini è il fondatore dell’azienda.

Il suo cellulare squilla a vuoto. Riproveremo.

Chissà.

Magari domani faranno sapere.

 VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito.
Per effettuare una donazione clicca: http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su
 https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  
Per leggere e commentare 
anche le principali notizie del Piemonte: https://www.facebook.com/VercelliOggiit-1085953941428506/?fref=ts

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
BiellaOggi.it
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it
AGENDA - TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI IL SANTO DEL GIORNO BORSA ITALIANA METEO