ARTICOLI DEGLI ULTIMI 3 GIORNI
TUTTI GLI ARTICOLI DI OGGI
METEO.IT
BORSA ITALIANA
IL SANTO DEL GIORNO
18 November 2017 | Vai alla Prima Pagina
Dettaglio News
14/11/2017 - Vercelli - Cronaca
IL PREFETTO MARIA ROSA TRIO SALUTA VERCELLI - Promossa a Latina la Signora che ha aperto ai cittadini le porte della Prefettura - Dirigente a tutto tondo, ma con una umanità sincera e cordiale che ha conquistato tutti - LA GALLERY
IL PREFETTO MARIA ROSA TRIO SALUTA VERCELLI - Promossa a Latina la Signora che ha aperto ai cittadini le porte della Prefettura - Dirigente a tutto tondo, ma con una umanità sincera e cordiale che ha conquistato tutti - LA GALLERY
Il Prefetto Maria Rosa Trio porge il proprio saluto ai rappresentanti della provincia


E’ stata la sua prima Sede, la prima nomina a Prefetto, quella che corona – ma è anche il punto di una “ripartenza” – una carriera.


Ed ha fatto subito centro.

 

Vercelli ha portato bene a Maria Rosa Trio, Prefetto per soli diciotto mesi, ma sono stati diciotto mesi che la gente di questa provincia non scorderà.

 

Il Prefetto ha saputo immediatamente affermare un proprio stile sobrio e semplice, fatto di lavoro e cortesia.

 

Senza nulla concedere – è ovvio – a commistioni indebite di ruoli: anzi ciò che ha rappresentato la cifra di questa esperienza è stato proprio il rispetto più rigoroso dei ruoli, la massima trasparenza nella trattazione di ogni argomento, eppure, insieme, la capacità di non disgiungere l’offerta di un tratto umano signorile e insieme – non è eccessivo dirlo – improntato ad una cordialità sincera e naturale che ha ragione talvolta di tante difficoltà.

 

Per gli Operatori dell’Informazione locale un punto di riferimento sempre disponibile e cortese.

 

Ma a noi piace ricordare un episodio, che prendiamo dall’Inverno scorso: si celebrava la manifestazione contro la violenza di genere.

 

Quando toccò al Prefetto prendere la parola, seppe immediatamente coinvolgere i ragazzi delle Scuole Superiori (e sicuramente la sensibilità di madre avrà fatto la propria parte) per dire come la violenza nei confronti delle donne si prevenga soprattutto grazie ad una educazione familiare che sappia insegnare il rispetto e la parità tra ragazzi e ragazze a partire dall’ambiente domestico.

 

Così si venne a sapere – ad esempio – che nella famiglia di quella giovane studentessa siciliana (due sorelle ed un fratello) anche il fratello maschio aiutava la mamma ad apparecchiare la tavola e insomma appariva del tutto naturale che facesse la propria parte come le sorelle.

 

Insomma, una lezione di educazione civica che partiva aprendo la porta della propria casa, dei ricordi di famiglia.

 

Noi vogliamo davvero ringraziare il Prefetto che dalla prossima settimana sarà a Latina (la seconda città del Lazio, con un ben diverso profilo sociologico rispetto a Vercelli) per quello che ha fatto e – rubiamo l’espressione ai rappresentanti delle Associazioni d’Arma che oggi l’hanno salutata con un omaggio simbolico – soprattutto per “come” l’ha fatto.

 

Poi, la gallery delle fotografie: tutti – a partire dai tanti Sindaci presenti - hanno voluto un ricordo con Maria Rosa Trio.

 

Anche i ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Trino e Vercelli, che hanno preparato una bellissima torta, guarnita degli stemmi di Vercelli e Latina.

 

Una festa semplice, sobria e pervasa da sentimenti di amicizia, per dire grazie al Prefetto per questi diciotto mesi.

 

***

 

Ma ecco il discorso di commiato del Prefetto:

 

Seppur breve, la mia permanenza a Vercelli, quale mia prima Sede dopo la nomina a Prefetto, è stata intensa e resterà vivo in me il ricordo di questa esperienza professionale che ho vissuto con appassionata energia.

Durante questo periodo ho inteso esercitare le mie funzioni con il costante obiettivo di recepire le esigenze del territorio e se tale impegno ha prodotto effetti positivi è grazie anche a quanti mi sono stati vicini nel mio lavoro, condividendo anche i momenti di difficoltà che non sono mancati.

Desidero esprimere a Tutti la mia gratitudine e rivolgo un sentito ringraziamento  a S.E. l’Arcivescovo Mons. Marco Arnolfo, al Sindaco della Città, al Presidente della Provincia e tutti i rappresentanti degli Enti Locali, per il loro prezioso sostegno e la disponibilità offertimi.

Alle donne ed agli uomini delle Forze dell'Ordine, ai Vigili del Fuoco, rivolgo i più vivi sentimenti di stima ed apprezzamento per il massimo impegno profuso in ogni circostanza e per la costante opera quotidianamente prestata per mantenere alta la sicurezza e la salvaguardia della civile convivenza in questa provincia.

Un ringraziamento particolare al mondo della Scuola che ha sempre ricambiato i miei sentimenti di stima e affetto, partecipando con entusiasmo e professionalità alle molteplici iniziative  coinvolgendo i giovani, affinché essi siano sempre partecipi della società, come dissi al mio arrivo ho inteso la Prefettura come “Prefettura Aperta”, la Prefettura di tutti.

Non posso negare che il mio trasferimento a Latina mi riempie di gioia in quanto ho finalmente la possibilità, dopo 9 anni di assenza, di avvicinarmi ai miei genitori, ma non posso neanche negare il rammarico di lasciare tutti voi e questo territorio, con l’auspicio che possa avere un maggiore sviluppo economico e sociale fondato sui principi della solidarietà e della cooperazione tra le diverse forze politiche e sociali.

Vi porterò sempre nel mio cuore.

Grazie a tutti.

 

BiellaOggi.it
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it
AGENDA - TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI IL SANTO DEL GIORNO BORSA ITALIANA METEO