ARTICOLI DEGLI ULTIMI 3 GIORNI
TUTTI GLI ARTICOLI DI OGGI
METEO.IT
BORSA ITALIANA
IL SANTO DEL GIORNO
17 August 2019 | Vai alla Prima Pagina
Dettaglio News
24/02/2017 - Vercelli Città - Cronaca
OSPEDALI DELLA VALSESIA E DEL VERCELLESE – Daniele Baglione: facciamo riNascere la nostra Sanità – Proposto un “Comitato permanente di Sorveglianza e Proposta”
OSPEDALI DELLA VALSESIA E DEL VERCELLESE – Daniele Baglione: facciamo riNascere la nostra Sanità – Proposto un “Comitato permanente di Sorveglianza e Proposta”

L’articolo 32 della nostra Costituzione recita: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività”.

«Negli ultimi anni - commenta il Sindaco di Gattinara, Daniele Baglione - il Diritto alla Salute nel nostro territorio è stato messo a rischio da scelte che ci hanno impoveriti.

Oggi ci stanno propinando per Sanità il luogo dove ti fanno i prelievi, ti cambiano il cerotto della medicazione, ti prescrivono la pomata per le emorroidi; questa è assistenza sanitaria sociale. La Sanità è diversa ed è esercitata laddove si curano le persone malate: gli ospedali.

La Sanità non può essere sostituita dall'assistenza sanitaria sociale; ma questo è quello che si sta facendo!

Non si fanno più gli interventi urologici nel nuovo Ospedale della Valsesia, ma abbiamo l’ambulatorietto per le unghie incarnite nel Comune di Pinco Pallino. Si inventano le sigle più strane per illuderci con progetti di organizzazione assistenziale territoriale, ma ci tolgono i medici e gli specialisti nel fine settimana.

Ci trattano come gli spagnoli con gli indigeni, vetri colorati in cambio di oro.

All’ospedale di Gattinara nascevano 400 bambini all’anno: è stato chiuso insieme all’ospedale di Varallo e Santhià.

Ci avevano detto: “non preoccupatevi, le chiusure servono a concentrare i servizi a Vercelli e nel nuovo ospedale di Borgosesia”.

A Gattinara non si nasce più, ma anche il punto nascite del nuovo ospedale di Borgosesia, l’Ospedale della Valsesia (visto che è l’ultimo rimasto), è messo in discussione perché non raggiunge il limite dei 500 parti.

Ci viene detto: “non preoccupatevi, avrete ambulatori aperti qualche giorno alla settimana in qualche punto del territorio e poi l’assistenza domiciliare risolverà tutti i mali”.

Un ambulatorio aperto a singhiozzo non può essere barattato con un ospedale!

In ambulatorio mica posso farci nascere i bambini, mica posso operare!

Stiamo assistendo allo spoglio della nostra Sanità territoriale.

I nostri cittadini sono preoccupati, gli operatori sanitari sono quasi rassegnati e, nel silenzio, assistiamo a un declino apparentemente inesorabile.

Mi chiedo - continua il Sindaco - quali siano i reali obiettivi di chi governa la nostra Sanità? I cittadini Valsesiani e Vercellesi hanno gli stessi diritti alla tutela della loro salute di quelli di Torino e Novara?

Vogliamo che i Valsesiani abbiano il diritto di fare nascere i propri figli in Valsesia? Vogliamo che in caso di emergenza tutti i cittadini dei nostri Comuni abbiano le stesse chances di sopravvivere? Oggi non è così!

Non si tiene conto delle peculiarità geografiche del nostro territorio perseguendo solo obiettivi fatti di numeri asettici, senza considerare le reali necessità delle persone che vivono nelle nostre Comunità.

Si stanno mettendo in difficoltà i nostri ospedali in modo da ridurne l’efficienza creando così i presupposti per giustificare ulteriori tagli e chiusure in futuro, è già successo e si sta replicando un film già visto.

Dobbiamo agire o ci ritroveremo ben presto senza nulla da poter difendere.

La salute non può essere mercificata e ridotta ad un banale problema di risorse economiche: vogliamo avere la certezza di poter continuare a nascere nel nostro territorio e di poterci curare adeguatamente, vogliamo avere la migliore Sanità possibile perché siamo cittadini con gli stessi diritti di tutti gli altri.

Oggi siamo considerati come persone di serie B.

Non è, questo, un problema del singolo Comune è una questione di salvaguardia di un intero sistema territoriale.

Per tutti questi motivi - conclude Daniele Baglione - ho proposto ai Sindaci e agli operatori sanitari di incontrarci a Gattinara, in Marzo, per costituire insieme un “Comitato permanente di Sorveglianza e Proposta” con l’obiettivo di fare riNascere la nostra Sanità nei due ospedali ancora esistenti: l’Ospedale del Vercellese e l’Ospedale della Valsesia».

Uniti si Vince!!

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

Per effettuare una donazione clicca: http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su
 https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  
Per leggere e commentare anche le principali notizie del Piemonte:
https://www.facebook.com/VercelliOggiit - 1085953941428506/?fref=ts

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
BiellaOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it
AGENDA - TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI IL SANTO DEL GIORNO BORSA ITALIANA METEO