ARTICOLI DEGLI ULTIMI 3 GIORNI
TUTTI GLI ARTICOLI DI OGGI
METEO.IT
BORSA ITALIANA
IL SANTO DEL GIORNO
24 August 2019 | Vai alla Prima Pagina
Dettaglio News
27/10/2014 - Regione Piemonte - La Posta
RIDIMENSIONAMENTO ARPA - I Sindacati temono che la contrazione di Personale e mezzi comprometta la vigilanza - Ma quando erano tanti cosa hanno fatto per l’inceneritore e la discarica di Alice Castello?
RIDIMENSIONAMENTO ARPA - I Sindacati temono che la contrazione di Personale e mezzi comprometta la vigilanza - Ma quando erano tanti cosa hanno fatto per l’inceneritore e la discarica di Alice Castello?
Giancarlo Cuttica, Direttore di Arpa Vercelli

Riceviamo questo comunicato, inviato dalle Rappresentanze sindacali di Arpa, approvato a maggioranza dai Lavoratori.

E’ inevitabile, insieme alla preoccupazione per il fatto che altri posti di lavoro siano comunque a rischio (se non diretto, quanto meno indiretto, potendosi profilare situazioni nelle quali la ristrutturazione ne renda più gravose le condizioni: prima  di tutto la distanza tra il luogo di residenza e quello di lavoro) una constatazione purtroppo obbligata.

Qui in provincia di Vercelli si è sempre piuttosto avvertita come una sorta di assenza di Arpa, non già una presenza della quale, ora si possa temere il venir meno.

Casi come quelli clamorosi dell’Inceneritore, della discarica di Alice Castello, dei numerosi siti di stoccaggio di biomasse destinate ad impianti di compostaggio, danno purtroppo questa sensazione.

L’ utilità percepita di un Ente è qualcosa che ha direttamente a che fare con la credibilità di chi lo rappresenta.

Ecco il testo inviato dai Sindacati Arpa.

***

Dopo i ridimensionamenti del personale, la riduzione di attività e la chiusura di sedi periferiche, l’annunciato “piano di riorganizzazione” della Direzione Generale di Arpa non convince i dipendenti che nonostante le numeros edifficoltà operano ogni giorno a supporto delle ASL e delle Amministrazioni locali,  al servizio della cittadinanza.

In questi giorni abbiamo letto sugli organi di stampa le dichiarazioni da parte di importanti esponenti della Regione Piemonte sulla “chiusure di sedi periferiche”, sulla “riorganizzazione” e sul “ridimensionamento” di Arpa Piemonte. Il tutto dovrebbe strumentalmente servire a promuovere l'idea dell'avvio degli interventi per il "rientro" finanziario della Regione.

Nel frattempo la Direzione Generale di Arpa ha improvvisato e scelto di accelerare l’ennesimo e fallimentare progetto di riduzione dell’attività analitica dei Laboratori, venduto come un “piano di riorganizzazione”, mentre in realtà si tratta di tabelle confuse, basate su ipotesi del tutto teoriche, senza studi di fattibilità, preventivi di spesa, cronoprogrammi che siano davvero tali: un “progetto” in grado di liquidare la nostra capacità analitica.

Ma nella realtà, come stanno le cose? E’ giusto che la Cittadinanza e le Istituzioni sappiano che

–17%  Nel 2008 Arpa Piemonte costava al bilancio regionale 79 milioni di euro, oggi poco più di 65 milioni di euro, con una riduzione del 17%.  Per il 2015 sono previsti 63 milioni.

– 12% Nel 2009 la spesa per il personale era di 58 milioni di euro, nel 2014 si è ridotta a 50,8 milioni con una contrazione del 12%.

– 20% In dieci anni sono stati persi oltre 200 posti di lavoro: nel 2004 i lavoratori di Arpa Piemonte erano 1320 nel 2014 sono 1056, una riduzione del 20%

Negli ultimi anni Arpa Piemonte ha avviato un processo di riduzione delle sedi periferiche, limitando i costi di affitto e ricorrendo a sedi in comodato d’uso gratuito. Ha dimezzato i costi di formazione del personale, le missioni e il parco auto. Ha applicato un sostanziale blocco del turn over con una forte riduzione del personale precario a poche unità. Garantisce il pagamento dei fornitori a 90 gg.

Negli ultimi anni Arpa Piemonte è già stata fortemente ridimensionata. Come lavoratori abbiamo visto e denunciato spesso il peggioramento delle attività, la burocratizzazione dell’Ente, i fallimentari tentativi di riorganizzazione complessiva. Alla fine, i “risparmi” sono stati fatti sempre e solo riducendo il personale e le attività.

Nonostante queste sempre maggiori criticità, i Lavoratori di Arpa Piemonte cercano di operare, ogni giorno e con professionalità tecnica riconosciuta, per la tutela e la prevenzione dell’Ambiente, a supporto delle ASL e delle Amministrazioni locali e al servizio della Cittadinanza.

Quindi, quando parliamo di Arpa Piemonte, discutiamo pure di tutto, ma facciamolo almeno sapendo di cosa parliamo.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
BiellaOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it
AGENDA - TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI IL SANTO DEL GIORNO BORSA ITALIANA METEO