ARTICOLI DEGLI ULTIMI 3 GIORNI
TUTTI GLI ARTICOLI DI OGGI
METEO.IT
BORSA ITALIANA
IL SANTO DEL GIORNO
24 August 2019 | Vai alla Prima Pagina
Dettaglio News
02/12/2013 - Santhiatese e Cavaglià - Politica
SANTHIA’ - Un nuovo progetto di Solidarietà: “Da Famiglia a una Famiglia per la solidarietà”
SANTHIA’ - Un nuovo progetto di Solidarietà: “Da Famiglia a una Famiglia per la solidarietà”
Il Sindaco Angelo Cappuccio

(r.d.) - “Da Famiglia a Una Famiglia per La Solidarietà” è un progetto promosso dal Comune di Santhià.



L’amministrazione con questo progetto intende attivare un ponte della solidarietà tra famiglie. Famiglie benestanti che affianchino famiglie in difficoltà economiche  già accertate o anche in temporanea difficoltà . Visto il drammatico periodo storico che tutta l’Italia sta attraversando da alcuni anni , in pratica una famiglia solidale anonima sosterrà un’altra famiglia anonima che si trova in situazione di temporanea o accertato disagio.


Nel progetto “Da Famiglia a una Famiglia per La Solidarietà”, punto di forza del progetto sarà dovuto dal fatto che le due famiglie non entrano mai direttamente in relazione tra loro, spostando la centralità dell’intervento solo con lo scopo di costruire e definire insieme un progetto di supporto.


In una prima fase il progetto potrà ritenersi sperimentale , il periodo sperimentale di un anno e lo sviluppo della sperimentazione richiede una fattiva collaborazione tra ente pubblico e privato cittadino: Il Comune di Santhià garantirà il supporto metodologico e tecnico durante tutte le fasi, sia istituzionali, sia più strettamente tecniche.


In particolare verrà istituito un centro di ascolto e raccolta delle intenzioni delle famiglie donanti e dei bisogni di quelle richiedenti. Le famiglie saranno quindi supportate dalla consulenza di un assistente sociale che potrà indirizzare le disponibilità delle famiglie donanti e verificare l’effettivo stato di bisogno di quelle richiedenti.


Le entrate derivanti dalle liberalità saranno introitate nel bilancio comunale in apposita risorsa con destinazione vincolata


Al termine del periodo sperimentale, e a seguito di una valutazione dell’esperienza, l’amministrazione comunale potrà valutare e decidere se inserire questa modalità di intervento sociale tra le prassi istituzionali del territorio , se proseguire il progetto come sperimentazione per un periodo più lungo o se non dare continuità all’esperienza.


Il progetto è condiviso sin dall’inizio con la comunità locale, attraverso incontri di presentazione e divulgazione presso associazioni, gruppi, parrocchie, realtà familiari e scuole per creare una cultura condivisa e stimolare l’adesione alle iniziative progettuali.


Per ricevere le disponibilità dei cittadini interessati al progetto e quelli che necessitano aiuto sarà creato uno sportello per ricevere le adesioni di chi vuole aiutare e un punto di ascolto per le famiglie che intendono portare le loro difficoltà .


La maggior parte dei nuclei familiari in difficoltà hanno, sovente, un elevato livello di sfiducia e timore nei confronti delle Istituzioni, in quanto temono che avanzare una richiesta di aiuto possa non essere accolta (ad esempio a causa dei tempi lunghi o della mancanza di risorse) .


In questa occasione il Comune di Santhià  vuole sfatare il luogo comune della distanza tra istituzioni e cittadini e vuole essere il fulcro portante di questo progetto.


La sinergia tra Comune e associazioni di volontariato operanti sul territorio sarà un prezioso riferimento per fare emergere un modo di disagio sommerso che spesso non arriva ai servizi. 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
BiellaOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it
AGENDA - TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI IL SANTO DEL GIORNO BORSA ITALIANA METEO