ARTICOLI DEGLI ULTIMI 3 GIORNI
TUTTI GLI ARTICOLI DI OGGI
METEO.IT
BORSA ITALIANA
IL SANTO DEL GIORNO
24 August 2019 | Vai alla Prima Pagina
Dettaglio News
26/05/2017 - Valsesia e Valsessera - Sport
SERIE D - Le pagelle del campionato
SERIE D - Le pagelle del campionato

Cuneo 9,5 

È stato un successo sofferto quello cuneese. La stagione era partita con il freno a mano tirato ma poi una cavalcata regolare ha portato alla vittoria del campionato. Il distacco massimo dalla vetta era stato di nove punti ma la squadra di mister Iacolino ha saputo recuperare e una volta agguantato il primo posto, alla 22ª giornata, non lo ha più abbandonato. I ragazzi della provincia Granda non hanno certo brillato per qualità di gioco bensì per solidità granitica. Anche gli episodi hanno girato favorevolmente. Uno su tutti? Il gol del pareggio in pieno recupero nella sfida decisiva, alla penultima giornata, contro il Borgosesia. Alla fine l'obiettivo era quello di salire in Lega Pro ed è stato raggiunto. 

Borgosesia 9 

I granata sono l’assoluta rivelazione del campionato. Partiti con l’obbiettivo salvezza, la squadra del presidente Strada è andata a un soffio dal salto in Lega Pro. Miglior difesa del torneo, con soli 22 gol incassati, i valsesiani hanno concluso la  regolar season senza sconfitte interne. L’ultima gara al Comunale, contro il Cuneo, sarà l’immagine di questa fantastica stagione e di una squadra che ha saputo far innamorare i tifosi. La linea verde ancora una volta ha pagato, dando dimostrazione di come le idee siano più importanti di mercati faraonici. Dalla Lnd intanto è arrivato il premio Giovani D valore, classifica nella quale il Borgosesia ha guidato il girone A. 

Varese 8

Nobile decaduta, la squadra lombarda si presenta ai nastri di partenza da neopromossa. Certo le ambizioni sono alte e l’obbiettivo è uno solo, ossia il salto di categoria. La stagione è travagliata con cambi di allenatori, vicissitudini societarie e qualche passo falso di troppo in gare che sulla carta sarebbero da vincere. L’emblema del rammarico è la partita interna contro il Legnano con i lilla che riescono a espugnare il Franco Ossola 2-1. Guardando la classifica, questi 3 punti, peseranno molto. Un secondo posto non è comunque da buttare.

Gozzano 7,5

Il voto è la media matematica tra il 10 del girone di ritorno (42 punti raccolti) e il 5 dell’andata (17 punti e zona play out). I novaresi sin dall’estate vengono indicati come la mina vagante del campionato. La campagna acquisti fa sognare i tifosi ma i risultati non arrivano. La squadra zoppica e conclude la prima parte di stagione senza vittorie dalla decima alla diciassettesima giornata. Le cose cambiano con l’arrivo del 2017 e con lo stravolgimento pressochè totale della rosa. Con l’anno nuovo il Gozzano fa cose incredibili: vince 12 partite su 17, perde una sola volta e nel ritorno è davanti a tutti. Il buon momento prosegue anche nei play off con il successo nel derby e il successo di Varese che valgono la vittoria degli spareggi della post season. 

Inveruno 7,5

Una delle note liete del campionato. Un calcio propositivo è il marchio di fabbrica e i 71 gol realizzati (miglior attacco) lo dimostrano. Qualche disattenzione di troppo in difesa (51 reti incassate) però fa lasciare per strada punti. Nel girone di ritorno, i lombardi migliorano lo score di 5 punti rispetto all’andata ma 3 sconfitte nelle ultime 5 gare non permetteranno la disputa dei play off. 

Casale 7,5

Matricola terribile, i nerostellati centrano un soddisfacente nono posto. Ezio Rossi è riuscito a dare esperienza e solidità a una squadra che ha saputo giocare le proprie carte contro chiunque. Dopo un buon girone di andata con 26 punti raccolti, le cose si sono ripetute anche nella seconda parte di stagione anche se lo score è sceso a 22.   

Caronnese 7

Ancora una volta i lombardi centrano i play off ma vedono sfumare il sogno promozione. L’andata si chiude con un ritardo di 1 punto dalla vetta che si trasforma poi in 7 lunghezze alla fine del ritorno. Il divario dalla prima, alla seconda parte del campionato è evidente, se non altro in termini di punti. Il 2016 ha infatti portato 35 punti, il 2017 invece ne conta 24. Per 7 turni i rossoblù sono stati primi ma ancora una volta la primavera è fatale al club di Caronno Pertusella. 

Pro Sesto 6

Ottavo posto senza lode e senza infamia. Più solidità che bel gioco, ha permesso alla squadra di Sesto San Giovanni, di inanellare una buona serie di risultati utili consecutivi. Il record di pareggi (15) ha però compromesso la stagione, mancando l’appuntamento con la zona play off per 4 punti.  

Folgore Caratese 6

41 punti permettono ai lombardi di concludere un campionato senza grossi patemi d’animo. Non sarà una stagione da ricordare ma nemmeno da cancellare. Bomber Simone Simeri, si è laureato capocannoniere del torneo e questa è senza dubbio una soddisfazione.

Bra 6

Partenza shock per i giallorossi ancorati a quota 0 punti dopo le prime 5 giornate. Il primo punto arriva nella sfida interna con il Varese ma il campionato braidese inizia dall’ottava con la prima vittoria. Dopo la paura iniziale, l’andata si chiude a quota 17 punti. Nel ritorno vengono portati in cascina altri 24 punti e così si termina la stagione con un bottino di 41 punti.

Oltrepovoghera 6

La quota salvezza è più bassa del solito e così 38 punti permettono di mantenere la categoria in anticipo. La regolarità tra andata e ritorno (17 e 21 punti) consentono ai lombardi di passare un campionato al limite della tranquillità.

Varesina 6

Con un ritorno da 15 punti e con al passivo 8 sconfitte (come all’andata), evitare i play out è difficile. Infatti i lombardi si trovano costretti agli spareggi per mantenere la Serie D. La difesa con 61 reti incassate, risulta la più perforata del campionato (con Pinerolo e Legnano) però ha il merito di reggere nel play out contro il Verbania. Anche contro i lacuali, la disattenzione arriva ma il gol dello svantaggio viene prima pareggiato e poi reso inutile dalla rete nel secondo tempo supplementare. Così dopo tanti patemi d’animo la salvezza arriva. 

Bustese 6

La salvezza ha un nome e un cognome Ersid Pllumbaj. La squadra gioca un buon calcio ma con grande facilità si complica la vita da sola, vedendo sfumare punti importanti per disattenzioni. Il bomber di origine albanese è il trascinatore, realizza 17 gol in campionato ai quali si aggiunge quello nel play out contro il Legnano.  

Chieri 5 (il voto è riferito al solo campionato)

Se parti con l’idea della vittoria in campionato e poi ti ritrovi a meno 11 dalla vetta e fuori dai play off, il bilancio non può essere positivo. Al giro di boa, i torinesi sono primi (36 punti) con un punto di vantaggio sulle seconde e con un margine di 6 lunghezze rispetto al Cuneo. Il ritorno sarà un calvario con soli 19 punti raccolti. Il campionato si chiude con 5 sconfitte negli ultimi 7 turni e l’inevitabile uscita dai play off. Tutto quanto detto di negativo nel campionato, va invece girato in positivo per la Coppa Italia. Qui la squadra di Manzo è stata protagonista di una cavalcata inarrestabile e ha alzato al cielo un trofeo. Il voto, basso tenendo conto del solo campionato, sarebbe decisamente più alto se si prendesse in esame l’intera stagione. Sicuramente il percorso in Coppa ha tolto qualche energia però anziché un piazzamento ora il Chieri festeggia un trofeo. A ben guardare è meglio così. 

Verbania 5

La stagione parte tra mille incertezze ma la squadra non sembra risentirne visti i 10 punti raccolti nelle prime 6 giornate. Poi ecco un rallentamento, con un’andata chiusa a quota 16 punti. Nel ritorno arrivano solo 3 vittorie e i play out sono inevitabili. Nello spareggio, il sogno permanenza in Serie D viene accarezzato ma sfuma ai supplementari.    

Legnano 5

Troppo tardi il Legnano si è svegliato dal torpore. I lilla chiudono la prima parte di stagione con appena 10 punti, nel ritorno arrivano 8 sconfitte di fila e solo 17 punti incamerati nelle ultime 7 gare consentono la disputa dei play out. Dato per retrocesso da molti già dopo il giro di boa, i lombardi potrebbero compiere un’impresa storica ma la salvezza non arriva visto il 3-0 subito contro la Bustese.  

Pinerolo 4

Peggior difesa del campionato (come Varesina e Legnano), la retrocessione arriva diretta. Dopo l’esaltante stagione scorsa, questa è da dimenticare. Arrivano sconfitte in serie e alla fine le vittorie saranno solo 6. Un perfetto equilibrio tra andata e ritorno che portano entrambe 14 punti non permette la salvezza.  

Pro Settimo & Eureka 4

Fanalino di coda, i torinesi sono la squadra che ottiene meno vittorie (4). Peggior attacco del campionato (28 reti realizzate), passano un’intera stagione nelle zone basse della classifica. Se nell'andata il bottino è di 16 punti e la zona salvezza è raggiungibile, nel ritorno i 10 punti raccolti non consentono la permanenza in Serie D.
NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
BiellaOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it
AGENDA - TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI IL SANTO DEL GIORNO BORSA ITALIANA METEO