ARTICOLI DEGLI ULTIMI 3 GIORNI
TUTTI GLI ARTICOLI DI OGGI
METEO.IT
BORSA ITALIANA
IL SANTO DEL GIORNO
24 August 2019 | Vai alla Prima Pagina
Dettaglio News
04/08/2013 - Regione Piemonte - Politica
TRIPPA PER I GATTI / 181 - Dopo Via del Plebiscito, la nuova Forza Italia, il partito dei territori - Sotto la Mole si chiamerà "Forza Torino", in terra mandrogna "Forza Alessandria" - A Vercelli sarà "Forza Oleggio"
TRIPPA PER I GATTI / 181 - Dopo Via del Plebiscito, la nuova Forza Italia, il partito dei territori - Sotto la Mole si chiamerà "Forza Torino", in terra mandrogna "Forza Alessandria" - A Vercelli sarà "Forza Oleggio"
Il difficile rapporto tra Dudù ed Andrea Corsaro ha rischiato di mandare tutto a monte, ma Fernando ha salvato la situazione
Folta la delegazione vercellese – così ci dicono, ma non scommettiamo sulle fonti – alla manifestazione di solidarietà a Silvio Berlusconi, questo pomeriggio a Roma, in Via del Plebiscito.

E dopo il bagno di folla, sarebbe stato proprio l’ex Premier a convocare i maggiorenti dei territori per tracciare il profilo del movimento nuovo che sarà in campo da settembre.

Il nome è già noto, si tornerà a Forza Italia, che fa memoria dell’epoca d’oro dell’offensiva, della tentata riforma liberale del Paese.

Ma – mutatis mutandis – qualcosa cambierà.

Sarà una struttura di partito agile, sarà un partito “liquido” e pazienza se, anche prendendo atto di un ineludibile dato generazionale, la locuzione indicherà non solo un più massiccio ricorso alla rete, al web, ma altresì un precauzionale stoccaggio di pannoloni pronti eventualmente all’uso.

Sarà, poi, il partito dei territori.

Ad esempio, sotto la Mole si chiamerà “Forza Torino”, mentre in terra mandrogna, si dirà “Forza Alessandria”.

D’accordo su tutto, la delegazione vercellese ha manifestato proprio su questo punto la necessità di un approfondimento più meditato.

Perché – nomen omen, il nome è un destino – sul nome non si può rischiare di sbagliare, di compiere scelte pregiudizievoli di ricreare quell’ appeal politico ed elettorale invece così intensamente desiderato e capace di motivare un rinnovato impulso dell’ iniziativa, anche e soprattutto amministrativa.

Per una volta, hanno abbandonato la tradizionale prudenza (l’ora è stata del resto foriera di emozioni così intense, che anche i più freddi hanno mollato gli ormeggi: poi, si sa che il Cavaliere è un trascinatore, sa toccare il cuore di chi lo ama) sia Andrea Corsaro, sia Fernando Lombardi.

Entrambi presenti a Roma anche per confutare le illazioni dei giorni scorsi, che li avrebbero voluti sempre più tiepidi verso il Pdl, ormai incamminati sulla strada del disimpegno.

E proprio loro hanno preso l’ iniziativa: a Vercelli, Presidente, la situazione è particolare ed occorrerebbe materializzare l’idea di una forza politica proiettata al futuro, ma ancorata alla migliore tradizione locale, alle più autentiche espressioni di “ vercellesità ”.

Quindi (avrebbe cercato di stringere il Cavaliere)?

Il tandem prende così il coraggio a quattro mani e mormora: quindi, si potrebbe chiamare “Forza Pro”.

Idea scartata.

Il duo non demorde e, pensando anche ad un recupero di importanti settori della maggioranza comunale, da tempo sull’Aventino, azzarda: si potrebbe chiamare “Forza Guggenheim”.

Questa volta sono, all’unisono, Francesca Pascale e Dudù, il suo cagnolino, a mostrare evidenti segni di insofferenza.  

Prima di arrendersi, i maggiorenti vercellesi giocano la carta del rinnovamento generazionale: non bisogna infatti confondere il necessario ritorno al futuro con l’idea, l’illusione, che il futuro possa identificarsi con un ritorno.

Un breve consulto tra i due.

E’ Fernando – la classe non è acqua – ad avere il colpo di genio.

Che subito, però – onore al merito – è colto da Andrea.

Al colloquio assiste anche l’inseparabile Luigi Michelini, che però non afferra.

Andrea ha voluto portarlo a Roma perché non può farne a meno.

Vincendo, con un colpo basso diretto al cuore, l’iniziale riluttanza del suo braccio destro: prefiero la muerte que vivir sin verte, gli avrebbe detto, sorridendogli.

Gli immortali versi di Pedro Fernandez hanno avuto ragione della (solo apparente) freddezza del Leguleio…

Guarda anche: http://www.youtube.com/watch?v=oGluRRjSBrw

E come si fa a dire di no?! Ma con che cuore…

Allora, di fronte al tribunale di Francesca e Dudù, i diarchi buttano lì il nome: il partito a Vercelli, la Forza Italia delle risaie, dal riso al Rosa, si chiamerà “Forza Oleggio”.

Largo ai giovani.

Ebbene, quale non è stata la sorpresa dei decisori vercellesi nel vedere come, non appena proferita la proposta, desse entusiasticamente in smanie proprio Dudù

Con un balzo, la bestiola riesce a divincolarsi, liberandosi dall’abbraccio di Francesca e corre ad annusare i pantaloni dell’elegante completo di lino in cui è fasciato il Sindaco.

E’ solo la prontezza di spirito di Fernando che impedisce al Primo Cittadino, timoroso di essere irrorato, di assestare una robusta pedata nel fondoschiena di Dudù.

Il cagnolino corre e scorazza tutt’attorno ai due e Francesca – da quel segno - capisce di trovarsi al cospetto di politici dalla statura non facilmente rinvenibile nelle ormai polverose ed un po’ asfittiche stanze del Palazzo romano.

Sì, sì, viva “Forza Oleggio”, viva “Forza Oleggio”, prorompe convinta. Insiste: largo ai giovani. Aria nuova.

Silvio – esclama la giovane rivolgendosi al Cavaliere, nel frattempo appisolatosi -  è come un lungimirante e sapiente passaggio del testimone.

Questi sono due ommini vveri, veterani, esperti, ma capaci di guardare lontano.

Sanno che non c’è vite, né vita futura, senza nuovi tralci.

E li hanno trovati.

Hanno individuato i giovani loro eredi.

Il parere del Cavaliere, dopo quello di Dudù, è ormai solo consultivo, ma arriva subito e sincero, con entusiasmo e convinzione.

Un congresso non serve, hanno già deciso tutto Dudù, Andrea e Fernando: a Vercelli ( e Valsesia ) la nuova Forza Italia si chiamerà Forza Oleggio.

Articoli collegati: http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?id=46294

BiellaOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it
AGENDA - TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI IL SANTO DEL GIORNO BORSA ITALIANA METEO