ARTICOLI DEGLI ULTIMI 3 GIORNI
TUTTI GLI ARTICOLI DI OGGI
METEO.IT
BORSA ITALIANA
IL SANTO DEL GIORNO
domenica 9 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina

 

Dettaglio News
03/04/2020 - Vercelli - Salute & Persona
TRIPPA PER I GATTI / 614 - E fu così che Presti Pietro rimase con una mano davanti e l'altra dietro - Appena nominato, il Supermanager di bell'aspetto, si ritrova in compagnia dell'Onesto Gabry - Che torna all'Asl per 60 mila euro
TRIPPA PER I GATTI / 614 - E fu così che Presti Pietro rimase con una mano davanti e l'altra dietro - Appena nominato, il Supermanager di bell'aspetto, si ritrova in compagnia dell'Onesto Gabry - Che torna all'Asl per 60 mila euro

A volte sarebbe bello essere una mosca, per volare in certi uffici nella Palazzina di Corso Mario Abbiate.

Sede, come è noto, degli Alti Comandi dell’Asl di Vercelli.

Per vedere come può ridere di gusto una persona: dapprima, le difficilmente comprimibili convulsioni diaframmatiche, che poi si estendono, coinvolgendo fino a contrarre l’addominale obliquo esterno ed il gran dentato.

Sono dietro l’angolo le lacrime agli occhi. Affiorano, ma si intuisce che presto l’avranno vinta.

D’uopo il tentativo di soffocare la risata; tentativo lodevole e, però, debole, quando il maxillofacciale si prende le proprie libertà, le lacrime infine sopraggiungono ad imperlare gli occhi, sicchè, ormai sono i Collaboratori più fidati, a cedere per primi, deflagra la incontenibile, sana, giosa e persino giocosa ilarità.

***

Come si potrebbe altrimenti stare, quando riesci, per l’ennesima volta e con eleganza davvero ammirevole, a dimostrare, senza dirlo espressamente e forse anche senza volerlo, lasciando che a parlare siano i fatti, a due che ti stanno sulle scatole, che intanto non contano una beneamata fava di niente?

Andiamo con ordine.

***

Dunque è dell’altro ieri, 1 aprile (potenza delle date) la nomina di Pietro Presti, supermanager di bell’aspetto e blasonato curriculum, ora Direttore Generale della Fondazione Edo ed Elvo Tempia Valenta.

Nomina a “Coordinatore Straordinario ad Acta” dell’Area territoriale (il Distretto) dell’Asl.

Proprio l’organizzazione del Sisp è tra i punti cardine, se non “il” punto cardine dell’incarico a Presti, che l’Assessore alla Sanità della Regione, Luigi Icardi, vuole sorvegliato a puntino e così il Supermanager di bell’aspetto dovrà essere:

supporto al coordinamento delle funzioni distrettuali dell’Azienda, con particolare riferimento alla programmazione delle attività, al monitoraggio dei processi e dei tempi di risposta alla qualità della performance complessiva, al corretto funzionamento dell’assistenza territoriale e del Sisp (attività e flussi) all’efficace implementazione delle USCA.

***

E che cavolo!

Nientemeno che l’Assessore Regionale alla Sanità dice qualcosa che può suonare così: Gentile Dottoressa Serpieri, voglia cortesemente nominare in tutta fretta il qui presente Supermanager di bell’aspetto Pino Presti (no Pino era il bassista del tour di Gerry Mulligan e Astor Piazzolla, poi di Pino Daniele, tanti altri grandissimi … è un lapsus, il nome giusto è Pietro)… dunque il qui presente Pietro Presti.

E lo faccia con cortese sollecitudine, La prego.

La lettera di Luigi Genesio Icardi, che non pubblichiamo solo perché non è strettamente necessario, tanto il Lettore sa che può fidarsi, sta girando un po’ come una lettera Circolare, oppure un’Enciclica del Santo Padre: ce l’hanno tutti.

Ma non occorre prendersi il disturbo di allegare il pdf, tanto chi se ne frega.

***

Il fatto è che questa lettera, con la quale Icardi ordina alla Serpieri di nominare Presti Pietro, con una mano davanti e l’altra dietro (nel senso che non chiede niente, non tende la mano, lavorerà gratis), è del 31 marzo.

E subito la diligentissima Dirigente che fa?

Esattamente il 1 aprile, giusto il tempo di arrivare in Ufficio, fa una bella deliberazione di nomina, dando corso all’assessorile input: Presti Pietro, di bell’aspetto, è nominato Coordinatore Straordinario ad Acta eccetera eccetera.

Per mesi due rinnovabili e non prenderà un euro per l’incarico.

Dovrà organizzare per benino un po’ tutta la Territoriale, ma soprattutto il Sisp – Servizio di Igiene e Sanità Pubblica.

Quello che – per intenderci – si occupa, tra le altre cose, dei tamponi.

Eccome se ne occupa, basta chiedere un po’ in giro per sapere come.

***

Giubilo irrefrenabile di Paolo Tiramani ed Alessandro Stecco, che mandano a dire urbi et orbi di come siano contenti per la nomina del Supermanager a gratis.

E questo ha il dottorato Ph, fa parte di board internazionali, ha il Master di Business, ha fatto questo e quello.

E poi – a Cesare quel che è di Cesare – è anche di bell’aspetto, che non guasta mai.

A tutta prima, sembra che la sequela recondita di ritmi embrionali, simbolicamente sottesa a rendere eloquenti significati custoditi sottotraccia, voglia rappresentare una siffatta realtà: Icardi (alias chi lo ha consigliato) ha voluto incominciare a ridimensionare la Serpieri.

Almeno, così chiunque avesse frequentato anche solo la terza elementare di un corso di sociologia politica anche da poveri, anche un corso soltanto serale, avrebbe potuto rendersi lecito dedurre.

Invece no.

Perchè Presti Pietroeffettivamente, con una mano davanti e l’altra dietro, perché lavora davvero gratis per l’Asl di Vercelli - non fa nemmeno in tempo a sedersi al tavolino che gli hanno rimediato in Corso Mario Abbiate – Largo Giusti, che arriva il 2 aprile.

***

E qui viene il bello.

Perché anche la Serpieri, per proprio conto e senza – che si sappia – informare minimamente il Presti di Bell’Aspetto, il giorno 2 aprile, proprio il giorno dopo che questi è arrivato a Vercelli cosa fa?

Indovini il Lettore.

Una cosa molto semplice.

Trova una propria soluzione per rafforzare il Sisp.

Richiama Gabriele Bagnasco come consulente.

Consulente di cosa?

Ma sì, proprio dell’Area di cui fa parte il Sisp.

Il Servizio del quale, fino a un anno fa o poco più, Bagnasco era Stato Dirigente.

Così Prestipietro arriva e il giorno dopo si trova già, tra il lusco ed il brusco, l’Onesto Gabry che rientra in Azienda.

E vabbè, potrebbe dire il Lettore, quanto bel Volontariato qualificato che abbiamo, dài, una risorsa.

Volontariato?!

Ma figuriamoci.

L’Onesto Gabry si cuccherà, sempre onestamente, qualche briciola in meno di 60 mila euro per il disturbo.

***

E qui, gli scettici, a dire: ma dài, siete i soliti esagerati.

Ma dài, ma figurati se è possibile una cosa del genere.

Ma dài, ma chissà come ci rimarrebbero di guano Tiramani e Stecco e anche – buon peso – lo stesso Icardi.

Ma che figura ci fanno?!

E anche Presti Pietro, per quanto di bell’aspetto, potrebbe rimanerci di sale, domandandosi: e che, c’ ho scritto Joe Condor?

Mi chiedete di venire a lavorare gratis e poi - come avrebbe detto Totò all’Onorevole Trombetta – traaaan, a quell’altro date 60 mila euro?

E allora vogliamo dimostrare che carta canta.

Ecco, 

cliccando qui

la Deliberazione del Direttore Generale, in data 2 aprile.

Dalla lettura della Deliberazione è chiaro che sia stata una cosa del tutto regolare dal punto di vista amministrativo: anche e soprattutto per questo la alleghiamo.

Una decisione maturata molto tempo prima, con la pubblicazione di un bando.

Cui Gabriele Bagnasco ha partecipato, come forse hanno partecipato altri.

Presto si saprà anche se e quanti altri si sono candidati a quel posto.

E’ appena ovvio rimarcare che tutto sia stato perfettamente legale, dall’inizio alla fine del processo amministrativo che ha portato alla Deliberazione di Chiara Serpieri.

Certo, la tempistica è quella.

Primo aprile, due aprile. 

E Presti Pietro che accetta l'incarico senza immaginare di trovarsi in bella compagnia.

***

Adesso, però, sono un po’ cavoli loro, di Tiramani e Stecco, gestire le manifestazioni di giubilo che questa decisione sta suscitando tra tanti e poi tanti Medici dell’Asl. 

La deliberazione di Chiara Serpieri sta girando sul web e wapp rilanciata da tanti Medici, che non si esimono da commenti.

Forse perchè si ricordano ancora di quando, in piena campagna elettorale, dalla Cattedra del Modo Hotel, si udiva preconizzare: se tutto andrà come deve andare, all’Asl… succederà questo e quest’altro…

Tutto è andato come doveva andare e così all’Asl torna dalla pensione, con il suo bello stipendio (e con Partita IVA, è ovvio) l’Onesto Gabry.

Una grande consolazione anche per tutti quelli che fanno offerte in denaro all’Asl per sostenere l’emergenza Coronavirus.

Adesso sanno che i soldi da loro donati sono spesi anche così.


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
TAGS:

Gabriele Bagnasco

Chiara Serpieri

Pietro Presti

Vercelli

Asl Vercelli

Paolo Tiramani

Coronavirus

Alessandro Stecco

Guido Gabotto

BiellaOggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it
AGENDA - TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI IL SANTO DEL GIORNO BORSA ITALIANA METEO